Informazioni utili

Cosa posso fare?

Hai subito o stai subendo una qualche forma di violenza?

5 CONSIGLI

  1. Non sottovalutare mai il rischio che corri.
  2. Condividi la tua storia con le persone di cui ti fidi per tornare ad essere libera di decidere della tua vita.
  3. Allontanati dal contesto violento e ricorda di essere prudente.
  4. Raccogli e conserva le prove di quello che ti accade (sms, mail, orari dei pedinamenti, ecc.).
  5. Chiedi aiuto ad un Centro antiviolenza. Lì incontrerai donne pronte a sostenerti ed aiutarti nel percorso di fuoriuscita dalla violenza. Non sarai mai più SOLA!

In caso di pericolo rivolgiti alle Forze dell’Ordine ai numeri di emergenza 113 e 112:

  • Se non riesci a farlo da sola chiedi a qualcuno di chiamarli per te.
  • Se puoi scappare porta con te i tuoi figli/e

 Che cosa devi fare se hai subito percosse?

In caso di ferite o lesioni derivate da un’aggressione fisica, recati al Pronto Soccorso e fatti rilasciare un referto dal medico di turno. Oppure fatti rilasciare un certificato dal tuo medico di fiducia o da qualsiasi altro medico che accerti e documenti l’accaduto.

Come comportarsi se un’amica o conoscente ha subito violenza?

  • Solleva tu la questione ponendo le domande in modo delicato e senza farle un interrogatorio.
  • Rispetta la sua scelta: se non vuole parlarne dille che se vuole tu ci sei.
  • Ascoltala, prendi sul serio ciò che ti racconta e CREDILE!
  • Aiutala a capire che non ha colpe perché l’unico colpevole della violenza è chi la commette!
  • Aiutala a ricostruire la fiducia in se’ stessa.
  • Aiutala a tutelare il benessere suo e dei suoi figli/e.
  • Assicurale la massima riservatezza e discrezione.
  • Non giudicarla e evita di imporre consigli su quello che deve fare: sarà lei a decidere!
  • Sostieni le sue decisioni e stai al suo fianco: DIRE BASTA è un atto che richiede tanta FORZA e CORAGGIO.

Come posso aiutarla?

  • Informati sulle caratteristiche e sulle dinamiche della violenza contro le donne.
  • Offrile un sostegno concreto: dalle una mano nella gestione delle difficoltà quotidiane, come occuparsi della casa o dei figli/e.

Raccogli i contatti dei Centri antiviolenza presenti sul territorio che possono offrirle risposte adeguate e competenti. Potrebbe essere utile darle un opuscolo o alcuni numeri di telefono (assicurati che li metta in un posto sicuro). Puoi anche accompagnarla la prima volta.