Lo stalking

Lo stalking

L’insieme di comportamenti ripetuti e intrusivi (minacce, pedinamenti, molestie, telefonate o attenzioni indesiderate) che creano gravi stati d’ansia o di paura nella donna che è costretta a modificare le proprie abitudini di vita, viene riconosciuto dal nostro codice penale come reato di stalking (dal termine inglese “to stalk” = fare la posta, braccare la preda).

Il comportamento di stalking è caratterizzato dai seguenti elementi distintivi:

  • un soggetto (lo stalker) agisce la condotta nei confronti di una persona legata a lui da un rapporto affettivo basato su una relazione che può essere reale, ma anche solamente immaginata;
  • lo stalking si manifesta in una serie di comportamenti basati sulla comunicazione e/o sul contatto e caratterizzati dalla ripetizione, insistenza e intrusività;
  • il comportamento dello stalker crea nella donna uno stato di allerta, emergenza e stress psicologico, stati d’animo che possono essere legati a sentimenti quali angoscia, preoccupazione e paura per la propria incolumità.

Ti ricordiamo che è opportuno raccogliere e conservare ogni prova relativa alle violenze e agli atti persecutori subiti come biglietti, sms, mail. Utilizza la nostra agenda per annotare le date dei vari episodi subiti!